info: 0933 817101 prenota: 0933 817111
tamponi negativi - Santabarbara Hospital - Gela

157 i tamponi eseguiti nella nostra struttura, tutti negativi. Questa mattina la conferma ufficiale che ha fugato ogni dubbio, dopo giorni di attesa e apprensione.

Il primo maggio, infatti, uno degli ospiti ricoverati presso la nostra RSA era risultato positivo al doppio tampone e subito trasferito al Vittorio Emanuele, che ospita l’unico centro Covid della città. Pochi giorni prima, la RSA era stata isolata proprio per prevenire qualsiasi rischio di contagio dall’esterno.

La notizia del caso positivo aveva destato domande e una certa preoccupazione, ma le scrupolose misure di prevenzione adottate nella struttura già dai primi di marzo si sono mostrate efficaci: tutto il personale medico, sanitario e amministrativo, nonché tutti i pazienti, sono negativi al tampone rinofaringeo.

Gli accorgimenti approntati dall’ospedale, come l’allestimento della tenda per il pre-triage, gli ingressi separati per tipologia di pazienti e l’isolamento della RSA, hanno avuto la meglio contro un virus subdolo e insidioso, bloccato in tempo proprio grazie all’apparato di contenimento e prevenzione predisposto ad hoc.

Siamo orgogliosi di constatare che i protocolli applicati dalla Direzione Sanitaria del Santabarbara Hospital, con la efficace e tempestiva collaborazione della ASP di Caltanissetta, dell’ospedale Vittorio Emanuele di Gela, della Protezione civile di Caltanissetta e di tutto il personale, si sono dimostrati validi.

Un grande lavoro di squadra che ha coinvolto medici, infermieri, osa, volontari e che ha richiesto l’adozione di provvedimenti straordinari dal punto di vista organizzativo e strutturale. I medici della ASP e gli operatori del 118 hanno lavorato senza sosta per evitare quello che poteva diventare un serio problema di diffusione e contagio, che avrebbe potuto esporre al rischio sanitari e pazienti. A loro va il nostro GRAZIE.

Anche il paziente positivo, che fin dall’inizio accusa sintomi molto lievi, è stato dimesso dal Vittorio Emanuele e sarà assistito a domicilio.