info: 0933 817101 prenota: 0933 817111

“Noi crediamo che la cura delle persone residenti presso la RSA parta da ogni gesto, un atto sanitario, un momento educativo, un gioco, che impedisca l’isolamento, il “confinamento” della persona, il suo estraniamento dal tessuto sociale, dalle relazioni affettive significative. Noi crediamo che chi attraversa la terza parte della vita sia “creditore” nei confronti delle persone a cui ha dedicato la vita. Per questo ci impegniamo ogni giorno affinché le persone anziane residenti nella nostra RSA siano ricambiate per quel che hanno fatto e hanno dato a tutti noi.”

Dr. Francesco Crimaldi
Presidente SANTABARBARA HOSPITAL

Medico Responsabile RSA: Dr. Emanuele Barberi
Equipe multidisciplinare:
Medico Specialista in Geriatria e Neurologia: Dr.ssa Lilia Granvillano
Fisioterapista: Dr. Salvatore Azzolina
Fisioterapista: Dr. Massimiliano Pistone
Assistente Sociale: Dr.ssa Virginia Comunale
Logopedista: Dr.ssa Antonella Messinese
Animatrice: Angela Russello

Interno: 0933 817517
Mail: emanuele.barberi@santabarbarahospital.it

Dal 16 aprile 2014 il Santa Barbara Hospital mette a disposizione il servizio di Residenza Sanitaria Assistita – RSA, convenzionato con l’Azienda Sanitaria Provinciale, inteso come uno spazio di salute in cui un gruppo di specialisti – geriatri, fisiatri, infermieri, fisioterapisti, operatori socio-assistenziali, educatori – si prende cura di chi vi si rivolge, in genere adulti e anziani non autosufficienti. Tradizionalmente questo spazio di salute è insieme la famiglia e la propria casa; può anche accadere che, in seguito a situazioni di salute particolarmente difficili, si vada incontro a ricoveri temporanei presso strutture ospedaliere. In questi casi il momento di passaggio dall’ospedale a casa non sempre è diretto, ma ha bisogno di un periodo di preparazione, di sostegno e di recupero della salute.

La RSA è stata autorizzata con DDG area 5 accreditamento istituzionale n. 064/2014 del 29/01/2014, provvedimento N° 07 del 26/09/2013 ASP CL, è convenzionata con l’azienda sanitaria provinciale (ASP) per n. 20 posti letto. La RSA del Santa Barbara Hospital è l’unica struttura residenziale in Sicilia ad avere un diretto collegamento con una struttura ospedaliera privata. Questa integrazione, logistica e organizzativa, la pone ai livelli più elevati di sicurezza e comfort. La nuova RSA si trova, infatti, all’interno della struttura ospedaliera Santa Barbara Hospital, nel quartiere-giardino Macchitella a Gela, a pochi metri dalla spiaggia e dal mare. Il suo interno è come una grande casa, ogni ospite ha a servizio una propria unità abitativa rivolta verso il giardino interno, in stanze da 2 o 4 posti letto con bagno in camera, spazi di uso comune rivolti verso la strada pubblica in cui può muoversi e organizzare il proprio soggiorno con libertà e senza barriere. Sia le camere che gli spazi comuni sono illuminati da grandi aperture vetrate, che rendono gli ospiti partecipi del mondo esterno.

COSA È UNA RSA

La Residenza Sanitaria Assistita – RSA è una struttura residenziale finalizzata a fornire ospitalità, prestazioni sanitarie, di recupero funzionale e di inserimento sociale, ma anche di prevenzione dell’aggravamento del danno funzionale.

A CHI È RIVOLTA

La Residenza Sanitaria Assistita – RSA è rivolta a utenti affetti da malattie croniche o da patologie invalidanti, non autosufficiente e non assistibili a domicilio, e che pur tuttavia non necessitano di ricovero in strutture ospedaliere o di riabilitazione globale. I requisiti generali richiesti per l’inserimento nella RSA sono in generale:

  • età adulta o fase della vita di prevalente interesse geriatrico e patologia quali quelle geriatriche, neurologiche, psichiatriche invalidanti, purchè stabilizzate,
  • condizioni sanitarie connotate da comorbilità, severità e instabilità clinica, non tali da richiedere cure intensive ospedaliere,
  • sensibile perdita della autosufficienza nelle attività della vita quotidiana e necessità di assistenza sociosanitaria continuativa e costante,
  • necessità di proseguimento di trattamenti riabilitativi in fase estensiva qualora non si configuri l’indicazione per un centro di riabilitazione globale a ciclo continuativo,
  • condizioni socio-familiari ed ambientali che non consentono la permanenza al domicilio, sia pure con il supporto dei servizi domiciliari e semi-residenziali,
  • necessità di assistenza tutelare comprensiva del ma ntenimento dei contatti sociali e di programma di animazione.
PERSONALE